Menu

  • collapseDeutsch (439)
  • collapseEnglish (63)
  • expandEspañol (65)
  • expandFrançais (75)
  • collapseItaliano (33)
  • expandNederlands (28)
  • expandOther Languages (8)
  • expandTürkçe (60)
  • expandРусский (20)

Il revisionismo moderno è e resta il pericolo principale!

it-bul-2005-01

Il revisionismo moderno è e resta il pericolo principale!

Il revisionismo moderno è e resta il pericolo principale!
Nella situazione attuale non c’é quasi nulla, che non esita: dei gruppi anarchici e parti della F AU che propagano Stalin, (improvvisamente esistono anche dei comunisti ‘autonomi’) che rifiutano la dittatura del proletariato e il Partito comunista, e poi si accordano a loro volta con i gruppi trotzkisti. Gruppi come la MLPD non innervosiscono solo per il loro volume penetrante, che si trova in rapporto inverso con le dichiarazioni comuniste di contenuto, ma utilizzano le tesi sul ‘popolo9 (che in Cina prima del 1949 che ha lottato in quanto massa lavoratrice povera) in modo volgare e nazionalista, per rincorrere penosamente le abitudini più malvagie nel ‘popolo tedesco’ fino alla MLPD di Helau’ Gruppi come la DKP e la piattaforma comunista nella PDS1, ma anche la KPD-Est – ‘Rote Fahne’ parlano improvvisamente di ‘revisionismo’ e non intendono assolutamente sé stessi, come se non avessero mai avuto a che fare con Crusciof, Breznev, Ulbricht ed Honecher.
E così come tutti più o meno hanno imboccato la ‘vìapacifica’ rispetto a questo stato tedesco e ai nemici di classe, così ‘pacifici’ sono tutti questi gruppi improvvisamente anche rispetto agli altri, s’incontrano in ‘tavole rotonde’, costruiscono ‘alleanze elettorali’ e giurano V ‘unità’. E dal momento che le cose vanno così bellamente in maniera pacifica, anche i gruppi che si in realtà si ritengono antirevisionisti’ come 1 ‘ ‘Arbeìterbund’ o la KPD -’Roter Morgen’ e chiunque altro dimenticano tutto(…)

Comments are closed.