Menu

  • collapseDeutsch (439)
  • collapseEnglish (63)
  • expandEspañol (65)
  • expandFrançais (75)
  • collapseItaliano (33)
  • expandNederlands (28)
  • expandOther Languages (8)
  • expandTürkçe (60)
  • expandРусский (20)

:Cinquanta,anni fa moriva Stalin Difendere Stalin in Germania!

it-bul-2003-02

:Cinquanta,anni fa moriva Stalin Difendere Stalin in Germania!

:Cinquanta,anni fa moriva Stalin Difendere Stalin in Germania!
5.marzo 1953
“Chi difende pubblicamente Stalin in Germa nia, ha, detto cautamente, un problema. Oppure da subito una serie di problemi! Chi si esprime positivamente su Stalin, si vede confrontato con una gigantesca coalizione di tutte le forze reazio narie che vanno dai partiti borghese ai revisioni sti, trotzkisti fino agli anarchist. E inoltre vi e una grande montagna di ìnvomprensione e di igno ranza. In questo vi é inizialmente monto palpabile il fatto indiscutalibe che sotte la direzione di Stalin la Unione sovietica socialista sia stata la princi pale responsabile della disfatta della Germania nazifascista. Solo per questo motivo tutte le forze democratiche che odiano il nazifascismo dovreb bero occuparsi seriamente con sentimento di rico noscenza e di solidarietà del perché Stalin venga diffamato con modo simile. Ma é anche soprattut to ìndisutabile come Stalin in quanto terorico del comunismo scientifico abbia redatto delle opere fondamentali, che sono a disposizione per studia re e che contemporeanamente per quasie 30 anni sia stato es abbia operato alla direzione della Unione sovietica socialista e del movimento comu nista mondiale. ” Viene discusso aproposito della vittoriasullaGermania nazista:
“Stalin ha, per parlare in terminie figurati, spezzato il collo a Hitler…..Difendere Stalin in Germania, significa anche avere chiarezza sul Trattato die Potsdam, defenderlo in quanto docu mento democratico e attaccare la sua violazione.
Stalin capiva molto chiaramente come dopo alcu ni decenni l’imperialismo tedesco stesse nouva mente alzando la testa e minaciasse il mondo son nuove guerre imperialiste.
Vieneesposto come il fatto di difendere Stalini, significa studiare tutta la sua opera disponibile. Rispetto a cosa rosse successo dopo lamorte di Stalin, si afferma come dopo il 20mo Congresso del PCUS successori di Stalin, soprattutto Crusciof e Breznev conducessero ali ‘interno del PCUS… una politica opposta a Stalin di resa nei confronti dell ‘imperialismo e di trasformazione dello stato socialista in un paese capitalistico, anzi in una grande potenza imperialista, che ha aggredito altri paesi e che sfruttava ed opprimeva. ” Contrail fatto, che gii sciovinisti grandi-russi oggi si rifanno a Stalin, si sottolinea:
” Stalin, un nemico dello sciovinismo grande russo e un nemico dell’antisemitismo come di tutte le ideologie di sfruttamento reazionarie e in contrasto con simili ipocriti reazionari che loda no Stalin. “(…)

Comments are closed.